Web radio di contenuto parlato

Una web radio di solo contenuto parlato presenta alcuni vantaggi: prima di tutto, non si pagano le licenze SIAE ed SCF, in quanto non si trasmettono opere musicali tutelate.

In secondo luogo, non ci sono in Italia così tante radio di solo parlato; se escludiamo Radio Parlamento, Radio 24, Radio 1 Rai e Radio Maria (che – comunque – mettono in onda anche degli intermezzi musicali), non mi vengono in mente molte radio in FM che non diffondono prevalentemente musica.

Quindi, aprire una web radio di solo parlato può essere un’idea interessante, purchè siate in grado di riempire il parlato di contenuti. Come già detto in precedenza: partite da quello che conoscete bene, coinvolgete i vostri amici che condividono con voi le stesse passioni e piano piano allargate ad altre persone che possono aggiungere contenuti alla vostra web radio.

Non dimenticate che la radio è in diretta 24 ore su 24, ma non è necessario che stiate davanti al microfono sempre! Potete pre-registrare i contenuti e replicarli più volte nel corso della settimana. Il mio suggerimento è: puntate sulle realtà locali, ci sono un sacco di enti, associazioni e persone che sicuramente hanno voglia di parlare delle loro attività.

Potete realizzare delle interviste in esterna, recandovi nei negozi o nei locali della vostra zona. Non occorre un’attrezzatura sofisticata, basta uno smartphone.

In alternativa, poichè fare una radio solo parlata è piuttosto complicato (soprattutto riempirla di contenuti), potete pensare  a una web radio mista di parlato e musica, utilizzando opere musicali come quelle del sito Jamendo Licensing, che mette a disposizione migliaia di brani rilasciati sotto licenze Creative Commons, a un costo irrisorio. Occorre solo un po’ di pazienza per ascoltare i brani, scegliere quelli adatti alla vostra programmazione e scaricarli.

Ricordate che i brani del catalogo Jamendo NON possono essere usati per scopi commerciali, quindi la vostra web radio deve essere assolutamente no-profit. E’ comunque un gran bel risparmio, rispetto alla messa in onda di opere tutelate, in quanto le licenze SIAE ed SCF sono sicuramente fra le voci di costo maggiori di una web radio.

Se creare una vera e propria web radio che trasmette in streaming 24 ore su 24 vi sembra troppo impegnativo, valutate la possibilità di creare invece un podcast.

 

 

Realizzate delle interviste per la vostra web radio

Alcuni contenuti del mio sito sono riservati agli abbonati. Una donazione di 19,90 Euro permetterà a te di avere accesso a tutti i contenuti del sito per sempre e aiuterà me ad avere i soldi per continuare la divulgazione della web radio in Italia. Grazie.