Anche NMPA ritira il proprio catalogo da TikTok dopo Universal Music Group

La NMPA (National Music Publishers’ Association) afferma di non avere intenzione di rinnovare il contratto di licenza con TikTok, che scade il 30 aprile, sollevando la questione se gli editori indipendenti si uniranno al boicottaggio della piattaforma da parte di UMG (Universal Music Group).

La National Music Publishers’ Association (NMPA), che rappresenta i diritti di pubblicazione musicale per diversi editori musicali indipendenti, riferisce che non ha intenzione di rinnovare il contratto di licenza con TikTok quando l’attuale accordo di licenza scadrà il 30 aprile. Allora cosa significa questo per musica utilizzata sulla piattaforma di condivisione di video in formato breve?

L’NMPA ha detto ai suoi membri in una nota inviata via email martedì (5 marzo) che “non prevede che ci sarà un’opzione per rinnovare o estendere le attuali licenze NMPA o partecipare a una nuova licenza con TikTok”. Gli editori indipendenti che vogliono continuare a concedere in licenza la propria musica a TikTok dopo il 30 aprile dovranno “interagire direttamente” con la piattaforma.

Ma la posizione dell’organizzazione non dovrebbe sorprendere, dato che il presidente e amministratore delegato David Israelite ha precedentemente annunciato il suo sostegno al rifiuto di Universal Music Group di rinnovare la licenza di pubblicazione e musica registrata con TikTok.

La licenza per la musica registrata di UMG con TikTok è scaduta il 1 febbraio, mentre la licenza per il catalogo di pubblicazione è scaduta sul servizio il 1 marzo.

La musica è una forza trainante dietro il successo di TikTok, ed è estremamente un peccato che TikTok non sembri valorizzare i creatori di musica che alimentano la sua attività”, ha affermato Israelite in una dichiarazione il mese scorso. “Crediamo che i cantautori dovrebbero essere valutati e ricompensati equamente, e crediamo che l’intelligenza artificiale non dovrebbe mai essere utilizzata per diluire il valore della creatività umana”.

La nota ai membri dell’NMPA si riferisce alla recente copertura stampa che evidenzia “preoccupazioni riguardo alle pratiche di licenza di TikTok”, di cui l’NMPA afferma di aver sentito parlare direttamente da molti dei suoi membri.

“È importante che tutti i membri dell’NMPA comprendano che senza una licenza in vigore, TikTok non dovrebbe utilizzare le tue opere musicali sulla sua piattaforma“, si legge nel promemoria. “A partire dal 1 maggio 2024, tutti i membri che non hanno la licenza di TikTok e desiderano discutere le opzioni di applicazione possono contattare gli avvocati dell’NMPA.”

Sebbene l’NMPA non abbia confermato quali editori indipendenti siano attualmente coperti dall’accordo TikTok esistente firmato nel 2022, i membri sospettati includono molti di coloro che hanno agito come querelanti nella causa dell’NMPA del 2019 contro la società di esercizi a casa Peloton. Questi includono Big Deal Music, Downtown Music Publishing, Reservoir Media Management, Round Hill Music, Ultra Music Publishing, Tunecore e molti altri.

Alcuni contenuti del mio sito sono riservati agli abbonati. Una donazione di 29,90 Euro una tantum permetterà a te di avere accesso a tutti i contenuti del sito per sempre e aiuterà me ad avere i soldi per continuare la divulgazione della web radio in Italia. Grazie.