RBP Web Radio Podcast

Crea la tua web radio o il tuo podcast partendo da zero

Prove tecniche di trasmissione di Feel The Flow Minkiaroby Channel

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Ciao a tutti,

sto facendo delle prove tecniche di trasmissione per un nuovo canale video dal nome FEEL THE FLOW MINKIAROBY CHANNEL, che riprende il glorioso marchio FEEL THE FLOW (da me creato anni fa per Radio 23 Feel The Flow), dedicato a tutti gli appassionati di Trap, Rap e Hip Hop italiano.

Ho aggiunto minkiaroby, che è il mio hashtag ignorante 🙂
#minkiaroby Hahahahahahaha

Il canale, disponibile all’indirizzo http://www.feeltheflow.eu, non produce contenuti propri ma utilizza le playlists Youtube.

 

FEEL THE FLOW MINKIAROBY CHANNEL è il nuovo canale video Youtube dedicato agli appassionati di Trap, Rap & Hip Hop italiano

FEEL THE FLOW MINKIAROBY CHANNEL è il nuovo canale video Youtube dedicato agli appassionati di Trap, Rap & Hip Hop italiano

 

Date un’occhiata, così mi dite cosa ne pensate e se funziona dal punto di vista tecnico.

Grazie a tutti,

Roberto

 

Schermata iPhone Feel The Flow Minkiaroby Channel

Schermata iPhone Feel The Flow Minkiaroby Channel

 

Pubblicato l’episodio 07 del Web Radio Podcast

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Ciao a tutti,

ho appena pubblicato l’episodio 07 del mio Web Radio Podcast, con una grossa sorpresa per voi. In questa puntata ho un ospite d’eccezione: Marco Lolli, titolare del brand bouquet Lolli Radio (le web radio più ascoltate d’Italia), ci svela i suoi segreti per creare una web radio di successo!

Grazie a Marco per la sua disponibilità, mi auguro che facciate tesoro di quello che dice 🙂

Ricordatevi che questo episodio e tutti i precedenti sono disponibili su Spreaker, a questo link:
https://www.spreaker.com/user/robertobocchetti

Buon ascolto!

Roberto

 

 

Ritorna Radio 35 Feel The Flow

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Ciao a tutti,

qualche mese fa vi avevo annunciato che avevo fatto confluire la musica di Radio 35 FEEL THE FLOW (Hip Hop, Rap, RnB, Trap, Reggaeton e Urban) nella mia web Radio Roberto, perchè non avevo abbastanza tempo a disposizione.

Ora, visto che il lancio di Radio Roberto è avvenuto con grande successo, posso ritornare a dedicare un po’ più di tempo a Radio 35 Feel The Flow, ed ho di nuovo riattivato il flusso, che prima ripeteva il segnale di Radio Roberto.

Buon ascolto!

Roberto

Radio 35 Feel The Flow: Hip Hop, Rap, Trap e RnB indipendente

Radio 35 Feel The Flow: Hip Hop, Rap, Trap e RnB indipendente

Pronto l’episodio 06 del mio Web Radio Podcast

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Ciao a tutti,

è pronto l’episodio 06 del mio Web Radio Podcast, il podcast per chi è appassionato di web radio, per chi vuole aprire una web radio (o un podcast), per chi ha già una web radio. Consigli, idee e divagazioni varie con Roberto Bocchetti.

In questo numero ritorno a parlare di podcast e dei vantaggi rispetto ad una web radio aperta 24 ore su 24, ma poi il mio cuore ritorna alla web radio e vi illustro i vantaggi della web radio rispetto al podcast Hahahahahahah

Buon ascolto,

Roberto

 

 

Questo libro è la mia Bibbia per i Podcast

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Ciao ragazzi,

se state cercando una guida per creare un podcast, questo libro è la mia “Bibbia” per i podcast: Podcasting for Dummies.

 

Podcasting for Dummies

Podcasting for Dummies

 

L’ho comprato a Londra nel 2009, mentre stavo preparandomi per aprire la mia prima web radio, e da allora è sempre stato utile, per esempio quando dovevo fare i collegamenti e i settaggi, perchè in molti casi la creazione di un podcast e quella di una web radio hanno le stesse procedure.

Ho scoperto che è ancora disponibile su Amazon, in una versione aggiornata in formato cartaceo, e anche come e-book per Kindle.

Se masticate l’inglese, ve lo consiglio vivamente.

Buon lavoro,

Roberto

 

I Podcast audio sempre più popolari anche in Italia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Ciao a tutti,

oggi ritorno a parlare dei podcast audio, che stanno diventando sempre più popolari in Italia. Potrebbe sembrare un paradosso, in un’epoca come la nostra, dominata dalle immagini. E, invece, pian piano, i podcast si stanno ritagliando uno spazio di tutto rispetto nelle attenzioni del pubblico, complice anche la vita frenetica che facciamo e i tanti spostamenti, soprattutto sui mezzi pubblici, dove sempre più frequentemente si vedono persone con le cuffie in testa, ma anche in molti uffici, dove le cuffie diventano una barriera contro il frastuono dei colleghi.

Come sempre, gli italiani arrivano in ritardo: negli Stati Uniti, dove i podcast sono popolari da oltre 10 anni, si stima che gli investimenti pubblicitari dedicati a questo mezzo quest’anno arriveranno a ben 300 milioni di Dollari.

Meglio tardi che mai, è proprio il caso di dirlo.

Quali sono i vantaggi di creare un podcast, rispetto ad aprire una web radio che fa streaming 24 ore su 24? Ne ho già accennato anche in passato, ma in questo articolo entrerò più nei dettagli.

 

VANTAGGI DI CREARE UN PODCAST INVECE CHE UNA WEB RADIO

  1. E’ UN MEZZO PERFETTO PER GLI SMARTPHONE

    Si può scaricare un podcast a casa, con una connessione WIFI, e poi ascoltarlo durante gli spostamenti, senza consumare dati, a differenza della web radio che fa consumare dati e, spesso, ha dei blocchi o dei buffer, dovuti alla perdita di connessione in mobilità

  2. CREA UN FORTE LEGAME CON GLI ASCOLTATORI

    Ascoltare la voce di qualcuno è diverso dal leggere un articolo scritto in un Blog, ci si sente molto più partecipi

  3. SI POSSONO DARE TANTE INFORMAZIONI IN POCO TEMPO

    Lo vedo con il mio Web Radio Podcast: in una puntata di 20-30 minuti riesco a dare un sacco di informazioni e di approfondimenti che non trovano spazio negli stessi articoli scritti nel Blog

  4. SI PUO’ ASCOLTARE QUANDO SI VUOLE

    La web radio in live streaming presuppone che una persona si colleghi ad una certa ora per ascoltare il vostro programma. Viceversa, col podcast, l’ascoltatore non è più legato a vincoli di orario, scarica l’episodio e se lo ascolta quando vuole

  5. MERCATO PODCAST FINALMENTE IN CRESCITA ANCHE IN ITALIA

    Come dicevo prima, finalmente anche gli italiani iniziano ad ascoltare i podcast. E’ il momento giusto per creare un podcast, già ce ne sono tanti, ma il mercato è ancora aperto

  6. E’ POSSIBILE FARSI SPONSORIZZARE

    Mentre le web radio personali iscritte a SIAE ed SCF, nonostante paghino fior di quattrini per le licenze, NON possono mettere in onda nessun tipo di pubblicità, non solo nel flusso audio, ma nemmeno nel sito sotto forma di banner, se create un podcast potete tranquillamente cercarvi degli sponsors. Sottinteso, che qui sto parlando di podcast PARLATI, senza contenuto musicale.

  7. INTEGRAZIONE CON I SOCIAL NETWORKS

    Una volta che avete preparato il vostro nuovo episodio, potete caricarlo su varie piattaforme, come Mixcloud o Spreaker, e condividerlo facilmente sui social networks. In alcuni casi è possibile automatizzare il processo: nel momento in cui caricate la nuova puntata, viene condivisa automaticamente sui social, senza bisogno di perdere tempo

  8. SI RISPARMIA UN SACCO DI TEMPO

    Mentre curare la messa in onda e creare i contenuti di una web radio è un lavoro a tempo pieno, non retribuito, la preparazione di un podcast richiede molto meno tempo. Potete decidere voi se farlo quotidiano, settimanale, mensile o la frequenza che più vi aggrada. Se la durata del podcast è di 1 ora, ci vorranno 2-3 ore per confezionarlo, certo meno tempo che quello da dedicare ad una web radio

  9. E’ DIVERTENTE

    Non so a voi, ma a me parlare con la gente piace tantissimo e mi diverto ogni volta che preparo una nuova puntata del mio podcast

Dopo aver scritto quest’articolo, io stesso sono fortemente tentato di chiudere tutte le mie web radio e di dedicarmi solo ai podcast 🙂  Che ne dite?

In un prossimo articolo, vi spiegherò come creare un podcast. Stay tuned.

Referenze:
http://www.lastampa.it/2018/02/01/speciali/podlast/ascolta-il-giornale-con-podlast-oltre-i-confini-della-carta-WJIBsaKLIxAO97ew2SUojP/pagina.html

Roberto

P.S. il nuovo sponsor del mio WEB RADIO PODCAST è la Gelateria VIEL di Corso Buenos Aires 15 a Milano. Ringrazio Silvia Viel per aver creduto in me e anche perchè fa il gelato migliore della città!

.

Web Radio Podcast di Roberto Bocchetti è sulla piattaforma Spreaker

Web Radio Podcast di Roberto Bocchetti è sulla piattaforma Spreaker

 

Pronto il quinto episodio del Web Radio Podcast

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Ciao a tutti,

finalmente ho pubblicato l’episodio 05 del mio Web Radio Podcast.

In questa puntata si parla di: come promuovere la propria web radio attraverso i social networks, come preparare un comunicato stampa, accordo Facebook-Universal Music per utilizzo nei video di brani tutelati, modifiche nel news feed di Facebook.

Potete ascoltare l’episodio da Spreaker, dove troverete anche gli episodi precedenti, oppure ascoltarlo dal player qui sotto:

 

 

A presto,

Roberto

 

Troppa pubblicità su Facebook

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Ciao a tutti,

in questi ultimi mesi, ho sviluppato un grado di insofferenza crescente verso Facebook. Un post su due ormai è di pubblicità per servizi o cose di cui non sento minimamente il bisogno.

Giusto perchè mi serviva del materiale per scrivere questo post – e per avere l’ennesima riprova di quello che sapevo già 😉 – ho dato la mia mail per ricevere un “Corso di Marketing 100% Gratuito“, con migliaia di trucchi SEO (Search Engine Optimization = Ottimizzazione nei Motori di Ricerca) svelati e tecniche segrete per far aumentare i vostri clienti, in qualunque attività.

Le lezioni sono files PDF di 4 pagine, di cui mezza paginetta è un copia e incolla (oltretutto malfatto) di informazioni che sono facilmente reperibili dappertutto su internet e poi 3 pagine e mezzo per venderti il loro magico servizio di posizionamento sui motori di ricerca, che è il più efficiente e completo del mondo e ti permetterà di aumentare i tuoi clienti del 400% in qualsiasi settore tu operi e ricevere fino a 5.400 Euro al giorno anche se dormi e non stai facendo niente……… e che costa solo 3.999 Euro……..

Insomma, il succo del discorso è: non perdete tempo con queste cazzate. Ma torniamo al discorso iniziale, perchè sapete che ho la tendenza a divagare…..

Tutta sta pubblicità di fuffa su Facebook mi ha fatto capire che forse era il momento di iniziare il mio annuale periodo di ramadan da social networks, quando….

 

Facebook ha comunicato che il nuovo News Feed incentiverà la connessione tra le persone mentre penalizzerà la visibilità di contenuti organici pubblicati da brand e media.

Facebook ha comunicato che il nuovo News Feed incentiverà la connessione tra le persone mentre penalizzerà la visibilità di contenuti organici pubblicati da brand e media.

 

Facebook ha annunciato un cambio negli algoritmi del News Feed: adesso usciranno più post dedicati alla vostra famiglia e ai vostri amici e meno pubblicità invasive. Forse Mark Zuckemberg ha letto i miei post degli ultimi giorni HAHAHAHAHA, o più probabilmente si è reso conto che non sono solo io ad averne le palle piene ma anche tanta altra gente, e quindi è ora di correre ai ripari.

Per maggiori informazioni su come verrà cambiato il news feed di Facebook, vi rimando a questo articolo dettagliato, esaustivo e scritto in linguaggio comprensibile da Federico Sbandi del sito “Il Fatto Quotidiano“:
https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/01/13/facebook-aggiorna-il-news-feed-come-funziona-e-quali-aziende-premiera-il-nuovo-algoritmo/4089935/

Prima di lasciarvi: state facendo i compiti??? Avete implementato i sistemi che vi ho suggerito nei miei precedenti post e podcast? Spero di sì, perchè fra pochi giorni arriverà il nuovo episodio del Web Radio Podcast e ci sarà da rimboccarsi le maniche, lasciatemi solo riprendere dall’influenza!

Roberto

 

Come utilizzare i Social Networks per promuovere la vostra web radio

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

I Social Networks sono uno strumento importante, se non addirittura indispensabile, per promuovere la vostra web radio. Eccovi una serie di consigli per utilizzare al meglio i social come Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin e Youtube.

 

Utilizzate lo stesso username su tutti social principali: Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin e Youtube.

Se il nome della vostra web radio è “Radio Pinco Pallino XYZ”, cercate di fare un nome unico per i tre social, in modo che sia più facile trovarvi, per esempio: radiopincopallinoxyz.

 

Non fate come me, che ho usato tre nomi diversi per Radio Roberto: radioroberto su Facebook, robertobocchetti1 su Instagram e webradioroberto su Twitter Hahahahahahah

 

Ricordatevi sempre di Linkedin

Linkedin è un social network più “professionale”, con contenuti meno frivoli e più seri. Tenetelo comunque in considerazione se volete presentarvi anche in una veste più professionale ai vostri potenziali interlocutori.

 

Non mettete lo stesso contenuto su tutti i social.

Facebook è il più adatto per fare live streaming video, da affiancare all’attività radiofonica, per catturare l’attenzione di tante persone che non ascoltano la radio ma guardano volentieri i video.

 

Una volta pubblicati i video streaming live, vi consiglio di scaricarli sul vostro pc, fare un bell’editing, tagliare dei pezzi inutili, aggungere il vostro logo, titoli, sottotitoli ecc. e poi caricarli sul vostro canale Youtube (ce l’avete vero il canale Youtube?)

 

Instagram è adatto per immagini e brevi video. Ricordatevi di usare sempre #hashtags pertinenti al contenuto della vostra foto, per farvi trovare in giro. Per esempio, se state mettendo la foto del vostro gattino 🙂 usate hashtags come #gatti #gattini #gattari ecc. Se state mettendo la foto dello studio della radio, usate invece hashtag come #webradio #internetradio #livestreaming #tunein #onair #onairnow ecc. Ricordatevi che Instagram NON permette di pubblicare links ai siti.

 

Twitter è caduto un po’ in disgrazia ultimamente, ma è sempre utile pubblicare anche lì. Twitter è adatto per brevi flash scritti, foto, brevissimi video. Tenete presente che su Twitter si possono pubblicare i links che rimandano al vostro sito.

 

Scegliete un orario della giornata in cui pubblicare, in base all’ora più “frequentata” dal vostro pubblico.

Se vedete che il vostro pubblico è mattiniero, pubblicate di mattina. Se, viceversa, il vostro pubblico è notturno, regolatevi di conseguenza.

 

Non esagerate con la pubblicità.

Inutile pubblicare tutti i giorni la foto con il logo della vostra web radio, dopo 2 volte ha già stufato. Pubblicate contenuti originali e interessanti, e sempre diversi.

 

Stabilite quanto tempo dedicare ogni giorno ai social

Non fatevi prendere la mano. Se decidete di guardare i social per 10 minuti tre volte al giorno, fatelo e stop. E’ facilissimo rimanere intrappolati per ore e ore a farsi i caxxi degli altri, sicuramente ci divertiamo ma serve davvero a qualcosa??? Non è meglio dedicarsi a qualcosa di più produttivo??? Ve lo dico per esperienza personale.

 

Impostate una politica di “Like per Like”, “Share per Share”.

Anche questo consiglio arriva da esperienza personale. Per tanto tempo sul profilo di una delle mie web radio ho condiviso eventi, notizie, serate e quant’altro. Ho anche invitato i miei amici ad andare a mettere “Mi piace” a pagine di altri.

 

Poi, mi sono accorto che gli altri non condividevano nulla della mia web radio, non invitavano i loro amici ad andare a mettere “Mi piace” alla mia pagina. Per cui, tagliare i rami secchi. La collaborazione è bella quando è a doppio senso, se è a senso unico non è più collaborazione. Quindi, tenete sempre in mente: “Se io dò una cosa a te, tu dai una cosa a me”. Nessuna deroga. Se dovete diventare stronzi, diventate stronzi. Tanto, gli altri lo sono già.

 

Bene, spero che questi consigli vi siano stati utili.

Buon lavoro,

Roberto

 

Alcuni consigli per utilizzare al meglio i social networks come Facebook, Instagram, Twitter e Linkedin

Alcuni consigli per utilizzare al meglio i social networks come Facebook, Instagram, Twitter e Linkedin

Come preparare un Comunicato Stampa per promuovere la web radio

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Ciao a tutti,

la comunicazione per una web radio è essenziale. Qualche settimana fa abbiamo già visto il primo step da compiere per far conoscere in giro la nostra web radio, che consiste nell’iscriverla nel maggior numero possibile di aggregatori

Oggi vedremo un altro modo per far conoscere al mondo l’esistenza della nostra web radio: preparare un comunicato stampa.

Il comunicato stampa dev’essere essenziale e non troppo autocelebrativo, non è una pubblicità. Deve rispondere a 5 domande: CHI o CHE COSA,COME, DOVE, QUANDO, PERCHE’.

In questo interessante articolo del sito MYSOCIALWEB.IT trovate spiegazioni più dettagliate che io non saprei dare meglio:
https://www.mysocialweb.it/2015/11/03/come-scrivere-un-comunicato-stampa/

Qui trovate il testo del comunicato stampa che ho preparato per la mia web radio Radio Roberto:
http://www.comunicati-stampa.net/com/parte-la-nuova-radio-roberto-dedicata-solo-agli-artisti-emergenti-e-indipendenti.html

Qui trovate la pubblicazione del comunicato da parte dell’autorevole sito NEWSLINET, che ringrazio moltissimo per averlo pubblicato:
http://www.newslinet.com/radio-ip-radio-roberto-la-radio-degli-artisti-emergenti-al-via-01012018-accordo-reverbnation/

Buon lavoro,

Roberto

Dati ascolto 2017 Radio Roberto

Dati ascolto 2017 Radio Roberto

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.

MUSICA IN ONDA: I brani in onda sulle web radio proposte ai visitatori del sito sono rilasciati sotto licenze Creative Commons / Copyleft o di pubblico dominio. Può capitare che alcuni artisti rilasciano inizialmente sotto licenze Creative Commons e poi, quando diventano più conosciuti, passano a società di gestione dei diritti, come ad esempio la SIAE. Poichè è oggettivamente impossibile verificare giorno per giorno queste situazioni, se riscontrate brani in onda che non sono più Creative Commons, per favore segnalatemelo via mail a: webradioroberto (at) gmail.com , in modo che possa rimuoverli dalla programmazione. Grazie.

LINKS ESTERNI: I collegamenti esterni sono presenti in questo sito in quanto di possibile utilità per gli utenti. Ciò non implica, tuttavia, da parte di questo sito una verifica della completezza e correttezza delle informazioni in essi contenute.

EMBEDDING / FRAMING: per quanto riguarda l’embedding / framing di contenuti audio/video in questo sito, ci si attiene a quanto stabilito dalla Corte di Giustizia UE. Il solo fatto che un’opera protetta, liberamente disponibile su un sito Internet, venga inserita in un altro sito Internet mediante un collegamento utilizzando la tecnica dell’”inclusione” (framing) non può essere qualificata come “comunicazione al pubblico” ai sensi dell’art. 3, par. 1, Direttiva 2001/29/CE dal momento che l’opera non è trasmessa ad un pubblico nuovo né comunicata secondo una modalità tecnica specifica diversa da quella della comunicazione originale (Ordinanza 21/10/2014, n. C-348/13 della Corte di Giustizia Europea – vedi anche Sentenza 13/02/2014, n. C-466/12 della Stessa).

RBP Web Radio Design by Roberto Bocchetti - C.F. BCCRRT68M07F205C © 2017 Frontier Theme