MUZAK: Lavaggio del cervello e manipolazione del comportamento

Sono affascinato e incuriosito dal termine MUZAK.
MUZAK: non una semplice musica da ascensori o centri commerciali.
Esperimenti di lavaggio del cervello e manipolazione del comportamento.

 

All’inizio pensavo che il termine MUZAK fosse solo uno slang o una storpiatura di MUSIC. Invece poi, curiosando in giro, ho scoperto che MUZAK è un marchio registrato che viene ormai generalmente usato per definire un certo genere musicale, conosciuto come “musica da ascensore” o “musica da supermercato”.

 

COSA SIGNIFICA MUSICA DA ASCENSORE

 

Con il termine musica da ascensore – a cui ci si riferisce anche con i termini “musica per ambienti“, “musica da supermercato” oppure con Muzak – si definiscono alcune espressioni di popular music, spesso strumentali, che vengono comunemente diffuse all’interno di spazi pubblici, come centri commerciali e supermercati, bar, ristoranti, piscine, spiagge, navi da crociera, aerei di linea, hotel, aeroporti, uffici, ospedali, ascensori, o nei sistemi come mezzo di intrattenimento durante le attese in linea.

Il termine viene poi utilizzato per descrivere in maniera generica tutti quei tipi di musica leggera, easy listening, smooth jazz, oppure, genericamente, per la musica di facile ascolto tipica di certe stazioni radiofoniche.

 

LA NASCITA DI MUZAK

 

In effetti, poi, ho scoperto che ci sono proprio degli studi scientifici dietro MUZAK.

Ma partiamo dall’inizio…..

 

Music by Muzak: lavaggio del cervello e manipolazione del comportamento?

Music by Muzak: lavaggio del cervello e manipolazione del comportamento?

 

 

Il marchio MUZAK è un marchio registrato dal 21 Dicembre 1954, sì avete letto bene….. Dicembre 1954.

Il nome MUZAK è nato perchè il suo creatore – GEORGIE OWEN SQUIER – era affascinato dal nome KODAK. Quindi: ha fuso la parola MUSIC con KODAK.

 

DISTRIBUZIONE DEL SEGNALE ATTRAVERSO CAVI ELETTRICI

 

In realtà, però, la società era nata ancora prima, nel 1922, come Wired Radio Inc.

La Wired Radio Inc aveva ideato una tecnologia di distribuzione del segnale attraverso i cavi elettrici, e forniva sequenze musicali a clienti commerciali, addebitando poi il canone del servizio nella bolletta elettrica.

Praticamente, un’antesignana della fibra ottica. Negli anni ’20.

 

SEQUENZE MUSICALI PER INCORAGGIARE I LAVORATORI A LAVORARE PIU’ VELOCEMENTE

 

Gradatamente, MUZAK inizio’ a fornire a tutti i suoi clienti, sequenze sempre più personalizzate che variavano la velocità e lo stile della musica suonata durante la giornata lavorativa, con l’intento di mantenere la produttività dei lavoratori / aumentare le vendite.

La musica era programmata in blocchi da 15 minuti, che gradualmente diventavano più veloci nel ritmo e potenti nella strumentazione, per incoraggiare i lavoratori a lavorare più velocemente.

Al termine del segmento da 15 minuti: SOLO SILENZIO, per 15 minuti.

Questo era in parte dovuto a ragioni tecniche e in parte perchè le ricerche finanziate dalla MUZAK dimostravano che: alternare musica e silenzio limitava la fatica (dei lavoratori) e rendeva più efficace l’effetto della progressione di stimolo.

MUZAK iniziò ad essere pubblicamente supportata dal Presidente Eisenhower e dalla NASA, che affermava di utilizzare MUZAK durante le missioni spaziali per tranquillizzare gli astronauti e riempire i tempi morti.

 

ACCUSE DI ESPERIMENTI DI LAVAGGIO DEL CERVELLO E MANIPOLAZIONE DEL COMPORTAMENTO

 

Finchè si è arrivati addirittura ad accusare MUZAK di effettuare esperimenti di “lavaggio del cervello” e “manipolazione del comportamento”.

 

Il più recente logo di Muzak

Il più recente logo di Muzak

 

 

FINE PARTE 1 – MUZAK LAVAGGIO DEL CERVELLO E MANIPOLAZIONE DEL COMPORTAMENTO

 

Conosco la forza della musica per indirizzare certi comportamenti. So quanto è importante la musica come sottofondo nei locali pubblici. E conosco anche le radio in-store, di cui vi ho parlato QUI.

Quello che mi ha sorpreso e intrigato di più, però, è lo scoprire che questi studi sono iniziati così tanti anni fa e la modalità di distribuzione del segnale.

E’ bello perchè scopro sempre qualcosa di nuovo da imparare, per colmare la mia ignoranza 🙂

E voi? Che ne pensate?

Grazie per seguirmi, buona estate a tutti.

Roberto Bocchetti

 

 

Per approfondire:

https://en.wikipedia.org/wiki/Muzak

https://it.wikipedia.org/wiki/Musica_da_ascensore

https://www.theguardian.com/commentisfree/2013/feb/13/malls-alive-sound-muzak

https://www.nytimes.com/2013/02/05/business/muzak-background-music-to-life-to-lose-its-name.html?_r=0

 

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedin

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.

MUSICA IN ONDA: Licenza Jamendo Licensing. L'ascolto della web radio RBP Demo/Test è riservato ai privati. E' vietata la riproduzione in locali pubblici senza mia preventiva autorizzazione scritta.

LINKS ESTERNI: I collegamenti esterni sono presenti in questo sito in quanto di possibile utilità per gli utenti. Ciò non implica, tuttavia, da parte di questo sito una verifica della completezza e correttezza delle informazioni in essi contenute.

EMBEDDING / FRAMING: per quanto riguarda l’embedding / framing di contenuti audio/video in questo sito, ci si attiene a quanto stabilito dalla Corte di Giustizia UE. Il solo fatto che un’opera protetta, liberamente disponibile su un sito Internet, venga inserita in un altro sito Internet mediante un collegamento utilizzando la tecnica dell’”inclusione” (framing) non può essere qualificata come “comunicazione al pubblico” ai sensi dell’art. 3, par. 1, Direttiva 2001/29/CE dal momento che l’opera non è trasmessa ad un pubblico nuovo né comunicata secondo una modalità tecnica specifica diversa da quella della comunicazione originale (Ordinanza 21/10/2014, n. C-348/13 della Corte di Giustizia Europea – vedi anche Sentenza 13/02/2014, n. C-466/12 della Stessa).